Progetto PARCO-RIFUGIO

promo-biss

L’E.N.P.A. Sezione Provinciale di Udine intende realizzare un Parco Rifugio nel terreno di fronte all’attuale struttura del Rifugio del Cane.

Il progetto nasce dalla necessità di continuare l’attività del Rifugio del Cane, un servizio di pubblica utilità a favore di cani e gatti che, a breve termine, non potrà proseguire in quanto il terreno ove ora sorge non è di proprietà dell’E.N.P.A..

La nuova struttura è progettata con un minimo impatto ambientale e come un Parco che, con riferimento alle aree destinate ai cani, è una rivisitazione del canile “tradizionale” (luogo di detenzione di animali) sia dal punto di vista strutturale sia per quanto concerne gli aspetti di tipo gestionale e di offerta dei servizi.

In generale il progetto vuole migliorare la tutela degli animali ospiti, favorendone ulteriormente una maggiore possibilità di adozione, e vuole offrire alla comunità locale servizi didattici, culturali e di interazione con gli animali.

La nuova struttura è concepita per il ricovero e custodia dei cani, nonché locali e stanze infermeria per il ricovero temporaneo e permanente e per la degenza dei gatti.

La struttura è pensata per “padiglioni” immersi nel verde per dare una valorizzazione del cane e del gatto, evitando la freddezza dell’impostazione sanitaria e pensando il luogo come luogo di preparazione per l’adozione. Infatti in un Parco Rifugio i cani e i gatti vengono presentati all’adozione non suscitando la compassione, ma insistendo sulle caratteristiche individuali.

Il Parco diventa un luogo valorizzato ove la frequentazione della cittadinanza viene favorita esattamente come un parco cittadino e dove anche l’accesso e il percorso viene organizzato in modo da attrarre il pubblico.

Obiettivi quindi sono favorire il turn over delle presenze, migliorare il benessere degli animali, sostenere le adozioni, prevenire gli abbandoni e le rinunce, lanciare una cultura di responsabilità e di autentica cinofilia e non solo.

Vengono previsti anche benefici per l’intera comunità:

  • Un’area di sgambamento recintata, dotata di parcheggio per i proprietari, aperta ai cani di tutti i cittadini, ovviamente accompagnati, nonché intesa anche come polo di servizi di cinofilia rivolti alla cittadinanza (ad esempio realizzare eventi di socializzazione per accrescere le capacità integrative e prosociali dei cani, organizzare progetti educativi rivolti ai bambini e di valorizzazione del cane nel suo ruolo sociale)
  • Un inceneritore che, oltre ad essere utilizzato per fini interni, verrebbe messo al servizio della collettività
  • Una clinica veterinaria che inizialmente sarebbe destinata agli ospiti della struttura e poi, a regime, aperta anche per fornire servizi agli animali dei privati cittadini.

Chi desiderasse maggiori informazioni può scriverci all’indirizzo e-mail udine@enpa.org o venirci a trovare al Rifugio del Cane in Via Gonars, 42 negli orari di apertura al pubblico. 

Il Rifugio del Cane, come è noto, è nato (nei primi anni Settanta), vissuto e vive grazie soprattutto alla beneficenza e alla generosità delle persone che ora, con questo progetto, diventano ancora più necessarie!

Naturalmente solo con il contributo di tanti questo progetto sarà realizzato. Confidiamo anche nel Tuo aiuto!

Tutti coloro che hanno contribuito e contribuiranno al progetto del Parco Rifugio con una donazione saranno ricordati su una parete, “Wall of love”, all’interno del Parco.

 

 

Share
HAI TROVATO UN ANIMALE?
Ecco come comportarti
CALENDARIO EVENTI
Eventi futuri e passati
ALCUNI SUGGERIMENTI
Per il benessere del tuo amico

CANI
Entrati: 38
Usciti: 48

GATTI
Entrati: 98
Usciti: 111

Dati da 01/01/2013
aggiornati al 31-12-2017